Tutte le Leggi sull'Amministrazione Digitale a portata di click

Digit@LEX è una banca dati completa e aggiornata, accessibile gratuitamente, che consente di consultare e scaricare in formato PDF tutte le leggi italiane relative all’Amministrazione Digitale.

Navigare all’interno di Digit@LEX è molto semplice: un potente motore consente un’efficace ricerca semantica full text all’interno delle leggi, ma le norme possono essere ricercate anche per argomenti o per parole chiave (tags).

Ultime normative inserite - 23/10/2012

È stato pubblicato in Digitalex il testo completo del Decreto-Legge 18 ottobre 2012 n. 179 Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese, (sezione "Riepilogo di norme contenute nelle leggi finanziarie e in quelle per lo sviluppo economico"). Si tratta di un documento molto lungo, che tratta molti argomenti e che appare straordinariamente complesso in termini di struttura formale. Per effetto di questo Decreto il CAD viene modificato in numerosissimi punti e in modo sostanziale. Prima di procedere a una revisione del testo del CAD attualmente presente in Digitalex, abbiamo ritenuto prudente attendere la conversione in legge di questo decreto da parte del Parlamento, che dovrà avvenire entro 60 gg.: ciò allo scopo di evitare ulteriori rettifiche per effetto dei possibili interventi delle Camere in fase di conversione.

È stato aggiornato il DPCM 19 luglio 2012 (sezione “Firme elettroniche”), relativo ai termini di validità delle autocertificazioni circa la rispondenza dei dispositivi automatici di firma, ai requisiti di sicurezza e termini per la loro sostituzione.

È stato aggiornato il Dlgs 177/09 (sezione “Governance”), relativo a DigitPA, modificato dal DL 51/2012 convertito con modificazioni dalla L. 94/12. (modifiche all’art. 3, comma 3 e all’art. 18, comma 3).

È stato aggiornato il CAD (sezione “Amministrazione digitale in generale”), per effetto dell’art. 22, comma 10, del DL 22 giugno n. 83, convertito con modificazioni dalla L. 7 agosto 2012, n. 134 che modifica l’art. 68, comma 1; e delll’art. 19, comma 7, del DL 6 luglio 2012, n. 95, che dispone l’abrogazione dei commi da 3-bis a 3-octies dell’art. 15 (che erano stati appena inseriti).